Porte aperte ai famosi Abbey Road Studios

Da oggi è possibile visitare comodamente le sale dei celebri studi di Abbey Road… Senza dover scendere dal proprio divano!

Abbey Road Studios 1

Abbey Road Studios e Google hanno infatti sviluppato in collaborazione un sistema, “Inside Abbey Road“, che consente agli utenti della rete di esplorare virtualmente ciascuno dei tre studi principali del complesso che ha ospitato le sedute di registrazione del quartetto di Liverpool (ma anche dei Pink Floyd e di Stevie Wonder, tra gli altri) e la stanza destinata al mastering.

Abbey Road Studios 2 Abbey Road Studios 3

In una nota stampa diffusa per presentare il servizio, il produttore Giles Martin ha dichiarato:

“Gli Abbey Road Studios ospitano registrazioni di livello mondiale da oltre ottant’anni. Gli artisti che fanno visita agli studios hanno venduto milioni e milioni di dischi e hanno contribuito a creare la cultura popolare come la conosciamo oggi. E’ un luogo di ispirazione e per me è un onore lavorare qui, oggi. Questa collaborazione con Google permette al mondo esterno di conoscere quella che è la vita di tutti i giorni all’interno dello studio.”

Abbey Road Studios M

Alle parole di Martin hanno fatto eco quelle del responsabile del progetto Google Tom Seymour:

“Cerchiamo sempre nuove modalità attraverso le quali utilizzare la tecnologia per avvicinare le persone alle più importanti istituzioni del mondo e ai luoghi che, nel corso degli anni, sono diventati delle icone culturali. Con ‘Inside Abbey Road’ abbiamo voluto aprire le porte di questo celebre studio”.

Questa la clip attraverso la quale Google ha deciso di presentare il servizio:

You may also like...