Google Street View monitor dei cambiamenti climatici

Google ha stretto una importante collaborazione con la FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura) per rendere il monitoraggio geo-spaziale e i prodotti di mappatura più accessibili.

Google metterà a disposizione la propria tecnologia per monitorare e quantificare gli effetti del cambiamento climatico utilizzando il programma Trekker, caratterizzato per la cattura di immagini in luoghi impervi, non accessibili ai veicoli, come per esempio la Foresta Amazzonica brasiliana. Questi contenuti saranno messi a disposizione da parte di Google alle organizzazioni no-profit e per la tutela dell’ambiente, al fine di tenere meglio sotto controllo i luoghi e gli habitat di maggiore interesse difficili da raggiungere.

fao google cop21

“Per la FAO questa non è solamente una partnership, ma un’alleanza strategica” ha affermato il Direttore Generale della FAO José Graziano da Silva, sottolineando che l’accordo combina lo sforzo globale dell’Organizzazione per combattere i cambiamenti climatici con l’impegno di Google per aiutare nella raccolta di dati scientifici sul clima e per creare una coscienza collettiva sul tema del riscaldamento globale.”

“Questa partnership è importante perché unisce le forze complementari della FAO e di Google” ha detto Rebecca Moore, Direttore di Google Earth, Earth Engine e Earth Outreach. “La FAO ha decenni di esperienza guadagnata lavorando sul campo in migliaia di progetti in centinaia di paesi. La tecnologia di Google, d’altro canto, è all’avanguardia nel mondo dei big data, del cloud computing e degli strumenti di mappatura semplici da utilizzare. L’applicazione FAO Collect Earth si innesca ottimamente su Google Earth e sul Google Earth Engine per fornire uno strumento semplice ma potente per il monitoraggio delle emissioni di carbonio delle foreste a livello nazionale e globale. E questo funziona già in paesi molto diversi tra loro, cha vanno dal Cile a Panama, alla Namibia, da Papua Nuova Guinea, alla Tunisia e Bhutan. Saremo lieti di rafforzare ulteriormente questa collaborazione a supporto dell’azione globale sul clima e dello sviluppo sostenibile”.

You may also like...